I direttori scientifici

Gillian Crampton Smith Direttore del Master in Interaction Design

Gillian ha studiato Filosofia prima, poi Storia dell’arte a Cambridge e ha lavorato come tipografo e grafica. È stata direttore del computer studio alla St. Martin’s School of Art di Londra, dove ha attivato un master, il primo al mondo, per aiutare i graphic designer a usufruire del potenziale del computer nel loro campo. Successivamente le è stata affidata una cattedra in Computer Related Design al Royal College of Art (RCA), dove ha anche fondato il dipartimento di Computer Related Design (il futuro Interaction Design) e il rispettivo centro di ricerca. Nel 2000 è stata co-fondatore e direttore dell’Interaction Design Institute di Ivrea, avviato da Telecom Italia e Olivetti per creare un polo avanzato di ricerca e formazione. 
Tra il 2006 e il 2014, con Philip Tabor, ha avviato e gestito il percorso di Interaction Design alla Laurea Specialistica in Comunicazioni Visive e Multimediali all’Università Iuav di Venezia. Ha lavorato alla Silicon Valley in qualità di interaction designer per le aziende Interval e Apple, ed è tutt’ora consulente al MIT’s SenseAble City Lab e professoressa onoraria alla Postdam University of Applied Sciences. Nel 2014 Gillian ha ricevuto il Lifetime Achievement in Practice Award dall’ACM, l’associazione di computing professionale più rinomata a livello internazionale.

Philip Tabor Vice-direttore del Master in Interaction Design

Phil ha studiato Architettura a Cambridge. Ha svolto un PhD in Computer-aided Design (CAD), e ha co-fondato il centro di ricerca universitario in Land Use and Built Form Studies (ora conosciuto come Martin Centre) e la startup CAD Applied Research di Cambridge, successivamente venduta a McDonnell-Douglas. Ha lavorato negli studi di James Stirling (Londra), O’Neil Ford (San Antonio, Texas) e, come socio, Edward Cullinan Architects (Londra). È stato European Editor del Journal of Architectural and Planning Research e nel direttivo editoriale dell’Architectural Research Quarterly. Gli è stata assegnata una cattedra in Architectural Theory and Criticism allo University College London, dove è stato Direttore della Bartlett School of Architecture e ha fondato e diretto un PhD, il primo nel Regno Unito, in architectural design.
Nel 2001 è diventato visiting critic e Master Thesis Advisor all’Interaction Design Institute Ivrea e, dal 2006 al 2014, con Gillian Crampton Smith, ha fondato e gestito il percorso di Interaction Design alla Laurea Specialistica in Comunicazioni Visive e Multimediali dell’Università Iuav di Venezia.
Ha scritto molti testi scientifici e tenuto molte conferenze, specialmente sulla relazione tra i media digitali e l’uso dello spazio. Phil condivide con Gillian una sampierota d’epoca, tradizionale imbarcazione veneziana.

Scopri cosa dicono gli ex-studenti!